"Da leggere assolutamente" e "prime cose da sapere"

Return to Introduction  Previous page  Next page  

 

E' indispensabile leggere questa sezione prima di procedere con l'utility di gestione di PC TimeWatch

 

PC TimeWatch pone restrizioni agli utenti. Il software è in grado di impedire ad un utente monitorato di eseguire una sessione di Windows, un programma che non rientra nelle fasce orarie predefinite o per un periodo di tempo maggiore di quello associato a quel determinato programma. Quando l'utente ha esaurito il tempo consentito, il programma viene terminato. Quando invece ha esaurito il tempo consentito per Windows, verrà automaticamente disconnesso. Il tentativo di aprire una sessione Windows, eseguire un programma o accedere ad Internet quando non se ne ha il permesso porta alla disconnessione della sessione stessa oppure alla chiusura del programma (o della connessione ad Internet).

 

Per evitare una situazione di "blocco" in cui nessuno è in grado di utilizzare il sistema, alcuni utenti hanno privilegi speciali. L'utente speciale definito come il Supervisore di PC TimeWatch può sempre eseguire una sessione Windows e non ha alcuna restrizione. Coloro che appartengono al gruppo Administrators sono anch'essi autorizzati ad eseguire una sessione Windows in modalità di emergenza (vedi sotto).

 

Perciò, prima di usare PC TimeWatch, è bene definire in modo chiaro gli utenti di sistema a cui si vogliono applicare restrizioni e che non appartengano a gruppi di protezione che impedirebbero a PC TimeWatch di monitorare la loro attività (monitorare non significa "spiare" ma solamente osservare quali programmi sono in esecuzione, quando e per quanto tempo).

 

Leggete nelle sezioni Utenti Windows 98 e Windows Millennium oppure Utenti in Windows NT, Windows 2000, Windows XP / Vista e 7 come configurare il sistema per far funzionare PC TimeWatch al meglio. Fatelo ora e ritornate dopo a questo capitolo.

 

Utility di gestione

 

L'utility di gestione di PC TimeWatch è semplicemente un programma di configurazione, l'interfaccia con il servizio PC TimeWatch. Non è necessario tenere attivo questo programma. Piuttosto, una volta configurate le regole di programmazione per gli utenti che si intende monitorare, è sufficiente salvare le impostazioni e chiudere l'utility. Questo equivale a dire al servizio di PC TimeWatch di riprendere il monitoraggio delle applicazioni.

 

Disconnessione automatica

 

Per motivi di sicurezza, se l'utility di gestione di PC TimeWatch rimane inattiva per 10 minuti, le modifiche apportate vengono salvate e l'applicazione si chiude automaticamente. In tal caso, le impostazioni che erano attive prima della sessione corrente di PC TimeWatch vengono salvate in un file chiamato autobackup_n.ptw, dove n può essere 1, 2, 3 (più alto sarà il numero, più recente sarà il file di backup). Questo file si troverà nella cartella dati di PC TimeWatch. Le modifiche apportate saranno salvate come se si fosse cliccato sul pulsante Salva impostazioni.

 

Il Supervisore di PC TimeWatch

 

L'utility di gestione di PC TimeWatch è sotto il controllo di un Supervisore che può lanciarla da qualunque sessione utente, a patto che venga prima inserita la password corretta. Il Supervisore definisce le autorizzazioni di orario, le fasce orarie consentite e compila la lista degli "utenti autorizzati". Un utente che non fa parte di questa lista non può eseguire una sessione Windows. D'altra parte, è sempre possibile eseguire un programma che non è monitorato da PC TimeWatch.

 

Dunque, la scelta del Supervisore di PC TimeWatch va fatta con molta attenzione. Leggete la sezione Come configurare il Supervisore di PC TimeWatch.

 

Modalità di emergenza

 

Quando PC TimeWatch rileva un'anomalia (ad esempio, un tentativo di manomissione dei propri dati), viene attivata una speciale modalità chiamata "modalità di emergenza". In tale situazione, la sessione Windows corrente viene immediatamente terminata (a meno che l'utente sia il Supervisore di PC TimeWatch oppure un amministratore) e, finché l'anomalia non è stata risolta vedi Istruzioni sul ripristino solamente il Supervisore di PC TimeWatch e gli utenti appartenenti al gruppo Administrators possono accedere ad una sessione Windows. Nella modalità normale, è possible restringere l'accesso anche a coloro che appartengono al gruppo Administrators, poiché non sono il Supervisore di PC TimeWatch.

 

Orario di sistema

 

Per PC TimeWatch è fondamentale che l'orario di sistema sia preciso. Nei sistemi NT e superiori, l'amministratore di sistema può impedire a qualunque utente di modificare tale orario. Ciò non è possibile in Windows 98 e Millennium.

 

PC TimeWatch ha un proprio meccanismo di aggiornamento dell'orario di sistema qualora dovesse essere riscontrata un'anomalia. Esso utilizza la connessione ad Internet del pc (se presente) per aggiornare l'orario di sistema. Tuttavia, se il sistema non è attualmente connesso, non verrà effettuato alcun tentativo di connessione, vale a dire che PC TimeWatch non farà mai comparire una finestra di connessione di accesso remoto. Questa protezione può essere ulteriormente estesa nei sistemi basati su NT: leggere la sezione Utenti Windows NT, Windows 2000, Windows XP, Vista e 7 al riguardo.

 

E' ovvio che PC TimeWatch non può funzionare correttamente se l'orario e la data di sistema sono stati manomessi o non sono precisi. Pertanto, è bene assicurarsi che questi siano correttamente impostati ed è possibile accertarsene utilizzando la voce Data/Ora nel Pannello di Controllo di Windows.

 

A seconda della versione di Windows, sarà più o meno semplice impedire all'utente di modificare l'orario di sistema. Il meccanismo descritto in precedenza è in grado di rilevare modifiche non desiderate apportate dall'utente alla data e all'orario del sistema anche se non è disponibile alcuna connessione ad Internet.

 

Può insorgere un problema se l'orario di sistema è errato quando si avvia il servizio di PC TimeWatch e l'utente vuole reimpostare manualmente l'orario. Questa è la situazione di alcuni pc portatili che non reimpostano l'orario di sistema dopo essersi riattivati dalla modalità in standby. Quando l'utente tenta di invece di farlo, PC TimeWatch lo riporta alla situazione precedente. Se l'orario di sistema deve essere reimpostato, il Supervisore di PC TimeWatch può disabilitarne il controllo nella finestra Opzioni.

 

Utente predefinito in Windows 9x

 

In Windows 98/Millennium, esiste sempre un utente predefinito (Standard). Per la verità, non si tratta di un vero utente: le impostazioni specificate per questo utente si applicano quando Windows 98/Millennium viene utilizzato in modalità "no login" oppure quando l'utente scavalca la finestra di login premendo il tasto Esc. In tali situazioni, le medesime impostazioni (quelle definite per l'utente Standard) si applicheranno indistintamente a qualunque utente compreso il Supervisore di PC TimeWatch. Ecco perché non consigliamo di utilizzare PC TimeWatch quando i profili utente sono disabilitati.